Esercizio minore del Karma


Il punto non è quello di prestare attenzione ad ogni sorta di cose, ma di limitarci nella nostra memoria retrospettiva a qualcosa che ha influenzato vitalmente la nostra vita. Se, per esempio, un uomo non ha mai sentito alcun desiderio, né ha mai avuto alcun motivo per diventare marinaio, un impulso di volontà come quello a cui si è fatto riferimento nell'ultima lezione non viene affatto preso in considerazione, ma solo quello con cui ha effettivamente determinato un cambiamento di destino, un rovesciamento di qualche situazione nella vita. Ma quando in età avanzata ci ricordiamo di qualcosa di questo tipo e ci rendiamo conto che ci siamo liberati, non dobbiamo coltivare alcun sentimento di rancore al riguardo, come se avremmo dovuto rimanere dove eravamo. Il punto essenziale non è l'esito pratico della decisione, ma il ricordo di quando si sono verificate tali svolte. Quindi, per quanto riguarda gli eventi di cui diciamo: "Questo è successo per caso" o "Eravamo in questa o quella posizione ma ne siamo usciti", dobbiamo evocare con la massima energia la seguente esperienza interiore.


Diciamo a noi stessi: "Immaginerò che la posizione da cui mi sono liberato era quella in cui mi sono deliberatamente messo con il più forte impulso della volontà". Portiamo davanti alla nostra anima proprio la cosa che ci ripugnava e dalla quale ci siamo liberati. Lo facciamo in modo tale da dire: "Come esperimento mi abbandonerò all'idea di aver voluto questo con tutte le mie forze; porterò davanti alla mia anima l'immagine di un uomo che ha voluto qualcosa del genere con tutte le sue forze". E immaginiamo che siamo stati noi stessi a provocare gli eventi chiamati "incidenti". Supponiamo che ci sia tornato alla memoria che in qualche luogo una tegola sia caduta da un edificio sulle nostre spalle e ci abbia ferito gravemente. Allora immaginiamo di essere saliti sul tetto e di aver posizionato la tegola in modo che fosse destinata a cadere, e che poi siamo corsi velocemente sotto di essa in modo che dovesse caderci addosso. Non ha importanza che tali idee siano grottesche; il punto è ciò che vogliamo acquisire attraverso di esse.


Mettiamoci ora nell'anima di un uomo di cui abbiamo costruito una tale immagine, un uomo che ha effettivamente voluto tutto ciò che ci è successo "per caso", che ha voluto tutto ciò da cui ci siamo liberati. Non ci sarà alcun risultato nell'anima se pratichiamo un tale esercizio solo due o tre o quattro volte, ma molto risulterà se lo pratichiamo in relazione alle innumerevoli esperienze che troveremo se le cerchiamo. Se facciamo questo più e più volte, formando una concezione viva di un uomo che ha voluto tutto ciò che noi non abbiamo voluto, troveremo che l'immagine non ci lascia più, che ci fa un'impressione molto notevole, come se avesse veramente qualcosa a che fare con noi. Se poi acquisiamo una certa percezione delicata in questo tipo di auto-probazione, scopriremo presto come un tale stato d'animo e un tale quadro, costruiti da noi stessi, assomiglino a un'immagine che abbiamo richiamato dalla memoria.


La differenza è solo questa, che quando richiamiamo una tale immagine dalla memoria in modo ordinario, essa rimane generalmente solo un'immagine, ma quando pratichiamo gli esercizi di cui abbiamo parlato, ciò che prende vita nell'anima ha in sé un elemento di sentimento, un elemento legato più agli stati d'animo dell'anima e meno alle immagini. Noi sentiamo una relazione particolare con questa immagine. L'immagine in sé non è molto importante, ma i sentimenti che proviamo fanno un'impressione simile a quella fatta dalla memoria-immagine. Se ripetiamo questo processo più e più volte, arriviamo attraverso un chiarimento interiore alla "conoscenza", si potrebbe dire, che l'immagine che abbiamo costruito sta diventando sempre più chiara, proprio come fa un'immagine-ricordo quando si comincia a richiamarla dalle profondità oscure dell'anima.


Rudolf Steiner O.O. 34 - Reincarnazione e Karma

Link al libro: https://www.operaomniaonline.it/product-page/o-o-34-reincarnazione-e-karma

 


PARTECIPA AI NOSTRI VIAGGI ESPERIENZIALI


Clicca sul seguente link per trovare il viaggio più adatto a te:

https://www.operaomniaonline.it/calendario-2022


Post correlati

Mostra tutti