SEMINARIO FACENTE PARTE DEL PERCORSO DI 12 INCONTRI

"Vivente Antroposofia"

 

“La terra è un vero organismo, un vero essere vivente. Quando si immagina l’essere umano come una creatura vivente, si può pensare al suo sangue con i suoi corpuscoli rossi e bianchi. Questi possono svilupparsi solo entro l’organismo umano e quindi essere ciò che sono. Ciò che questi corpuscoli del sangue rosso e bianco sono per il singolo essere umano, è ciò che noi esseri umani siamo per l’intero organismo della terra. Certo, noi apparteniamo a questo organismo terrestre.Facciamo parte dell’intero essere vivente che è la Terra, e ci consideriamo correttamente solo quando quando affermiamo: “Come singoli individui non siamo nulla. Siamo completi solo quando pensiamo di entrare nel “corpo” della Terra, del cui corpo percepiamo solo lo scheletro, il guscio minerale, finché non riconosciamo anche i membri spirituali di questo organismo terrestre”.

 

Quando si verifica un processo di infezione nell’organismo umano, l’intero organismo viene pervaso dalla febbre, dalla malattia.Se lo traduciamo in termini applicabili all’intero organismo terrestre, possiamo dire che ciò che l’occultismo sostiene è vero: quando qualcosa di immorale viene compiuto in qualsiasi parte della Terra, questo equivale allo stesso evento per l’intero organismo terrestre di un ascesso sul corpo umano, il quale rende malato l’intero organismo. Se viene sottratto qualcosa alla Terra, il risultato è che l’intera Terra sviluppa una sorta di febbre. Tutto ciò non è inteso in senso semplicemente metaforico. Ciò è pienamente fondato. L’intero organismo della Terra soffre di tutto ciò che è immorale e come individui non possiamo fare nulla di immorale senza influenzare l’intera Terra.

È davvero un pensiero semplice, ma le persone hanno difficoltà a comprenderlo. Ma si lasci che quelle persone che non vogliono crederci semplicemente aspettino. Proviamo a imprimere questi pensieri nella nostra cultura; proviamo con questi pensieri a fare appello al cuore umano, alla coscienza umana. Ogni volta che le persone in qualsiasi luogo agiscono in senso immorale, le loro azioni sono una specie di febbre infetta per l’intera Terra e fanno ammalare l’organismo terrestre, e l’esperienza dimostra che tremendi impulsi morali sono presenti in tale conoscenza.”


– Rudolf Steiner, “Il significato della ricerca spirituale per l’azione morale”, GA127, Bielefeld, 6 marzo 1911


Come il materialismo parassita automaticamente il pensiero dell’uomo, così l’uomo diviene un automa parassita della Terra. Ahriman rende l’uomo uno schiavo dormiente capace di vedere solo un lato della Natura, ovvero la possibilità di sfruttarla economicamente, distruggendola nel processo. Questa distruzione è portata avanti dalle menzogne nei riguardi della Natura e dei regni che la compongono. Il pensiero materialistico non riesce a concepire la complessità dell’insieme che genera il fenomeno vivente. Dal punto di vista della scienza dello spirito, infatti, le Gerarchie abbisognano per incorporarsi sulla Terra e poter mettere in atto la loro attività creatrice dell’insieme della complessità degli ecosistemi del pianeta Terra e dunque che l’uomo si inserisca in questi ecosistemi permettendone non la distruzione totale, ma l’evoluzione nel tempo. Questo, affinché man mano che la Terra va spiritualizzandosi verso il Futuro Giove, le specie animali, vegetali e minerali andranno a compiere il proprio ciclo evolutivo, tornando a far parte rispettivamente del corpo astrale, eterico e fisico umano. Se estinguiamo le specie animali e vegetali prima che la Terra venga spiritualizzata nella Gerusalemme Celeste nel processo descritto nell’Apocalisse, le specie che avremo portato all’estinzione torneranno sotto forma di spiriti parassiti dell’essere umano.

Gli Esseri Elementari e l'Ecologia Spirituale

€ 25,00Prezzo
IVA inclusa
  • Giorgio Tarditi Spagnoli

    Libero ricercatore di Scienza dello Spirito. È Counselor Biografico e Naturopata. Ha conseguito la laurea in Scienze Naturali e il dottorato in Scienze della Formazione, con una tesi in Psicologia Archetipale ed Evoluzione.