SEMINARIO FACENTE PARTE DEL PERCORSO DI 12 INCONTRI

"Vivente Antroposofia"

 

DATA DELLA DIRETTA

Domenica 1 Agosto, ore 10:00 (del mattino)

 

Per comprendere il Doppio, il Doppelgänger, chiamato anche Ombra, dobbiamo innanzitutto tenere in considerazione che esso è molteplice. A differenza dell’Angelo Custode, la cui individualità è unitaria, il Doppio è costituito da molteplici aspetti, talvolta in contrasto tra loro. Anzi, l’Angelo Custode è il futuro individuale dell’uomo e conduce in modo progressivo futuro, ovvero al Futuro Giove quando l’uomo sarà Uomo-Angelo. Il Doppio è invece il passato che risale fino alla collettività.

 

Se non riconosciuto, il Doppio conduce in modo retrogrado al passato, cristallizzando il solo aspetto della personalità, l’io inferiore astrale, a discapito dell’individualità, l’Io Superiore propriamente spirituale. Se invece il Doppio viene riconosciuto e redento, diviene la forza a cui attingere procedere nel progresso spirituale.

 

Il Doppio è andato accumulandosi nell’inconscio inferiore, prima che si manifestasse l’Io nel 4° Settennio della Biografia, ovvero dai 21 alle 28 anni. Il Doppio si manifesta più chiaramente nel momento in cui l’Io si incarna, separando così la polarità inferiore del Doppio da quella superiore dell’Angelo Custode, le quali ingaggeranno una battaglia entro l’essere umano, trovandosi a contendere l’Io dell’uomo. Nei primi tre Settenni, prima che giunga l’Io in incarnazione nel corpo fisico, il Doppio si manifesta in modo più indistinto, frammisto agli altri aspetti del fisico, del temperamento e del carattere che vanno man mano a delinearsi. Negli ultimi tre Settenni invece il rapporto con il Doppio diviene progressivamente più difficile, in quanto dipenderà da come l’anima senziente, l’anima razionale e l’anima cosciente siano state trasmutate dall’Io: a partire dal Settennio dell’anima cosciente, il 6°, il Doppio può prendere il sopravvento se l’Io non è abbastanza forte da illuminarlo progressivamente, portando ciò che è inconscio a ciò che deve ora divenire conscio.

 

Il Doppio dunque deve essere affrontato, creando con esso un dialogo, nel quale il Doppio deve infine asservire l’adempimento del karma individuale inserito nel contesto del karma della famiglia, della nazione e dell’umanità. In altre parole dobbiamo attingere al potere del Doppio mantenendolo in equilibrio con l’altra polarità, l’Angelo Custode, i quali a loro volta sono tenuti in equilibrio per mezzo del collegamento tra l’Io e Michele, il portatore della Bilancia, e per mezzo di lui, il Cristo. La progressiva redenzione del Doppio, di incarnazione in incarnazione, è dunque parte integrante del nostro cammino di evoluzione spirituale.

Il Doppio-Ombra e gli Ostacolatori

€ 25,00Prezzo
IVA inclusa
  • Giorgio Tarditi Spagnoli

    Libero ricercatore di Scienza dello Spirito. È Counselor Biografico e Naturopata. Ha conseguito la laurea in Scienze Naturali e il dottorato in Scienze della Formazione, con una tesi in Psicologia Archetipale ed Evoluzione.