SEMINARIO FACENTE PARTE DEL PERCORSO DI 12 INCONTRI

"Vivente Antroposofia"

 

Mediteremo anche le Virtù Zodiacali come descritte da Madame Blavatsky e successivamente confermate da Steiner insieme ai poteri che conseguono alla pratica della Virtù zodiacale corrispondente. Le Virtù non sono ciò che il segno zodiacale possiede già da tutto principio, alla nascita di colui che nasce nel segno, piuttosto sono quelle qualità dell’anima che derivano dalla sublimazione dei tratti caratteriali tipici del segno. Tali Virtù Zodiacali sono collegate alla sequenza zodiacale di Hahn, essendo entrambe queste indicazioni di Steiner legate intimamente alla sequenza temporale del ritmo dell’anno, con la successione dei mesi.

 

Al Capricorno è associata la virtù del Coraggio, in quanto è necessario per affrontare tanto le altezze che gli abissi. Perseverando nel Coraggio si ottiene il Potere di Redenzione, che è la capacità di spiritualizzare la materia.

 

All’Acquario è associata la virtù della Discrezione, cioè della comprensione dei limiti esteriori, che quando interiorizzata diviene Potere Meditativo, ovvero lo scioglimento dei limiti interiori.

 

La virtù dei Pesci è la Magnanimità che se praticata diventa Amore, che ritroveremo nella successiva notte. Zarathustra come Maestro di Saggezza o Mahatma “Grande Anima” sacrifica il suo Io affinché i veicoli del Gesù di Nazareth vengano abitati dal Cristo. Il Cristo, come Pesce, si dona all’umanità essendo egli stesso l’Amore in Persona della Trinità.

 

La Virtù dell’Ariete è la Devozione che quando praticata porta al Sacrificio. Questa è l’Iniziazione dell’Ariete, “Ecco l’Agnello di Dio, che toglie i peccati dal mondo”.

 

La Virtù del Toro è l’Equilibrio che quando praticata porta al Progresso. L’equilibrio in ogni dualismo, permette di sfuggire tanto a Lucifero quanto ad Ahriman. 

 

La Virtù dei Gemelli è la Perseveranza che quando praticata porta alla Fiducia. L’instabilità del rapporto tra personalità mortale ed individualità eterna, innatale ed immortale, è possibile solo nella perseveranza. 

 

La Virtù del Cancro è l’Altruismo, cioè il contrario dell’egoismo luciferico, che quando praticata porta alla Purificazione, cioè la precondizione per la manifestazione della Sofia nel corpo astrale. 

 

La Virtù del Leone è la Compassione. L’atteggiamento coraggioso, è il giusto atteggiamento verso le prove del destino, il karma, il quale coinvolgendo l’umanità conduce alla compassione per l’altrui condizione. Lavorando al nostro karma giungiamo alla Libertà.

 

La Virtù della Vergine è la Cortesia, che scaturisce dal cuore, che dona il Tatto del Cuore, cioè quel tocco in grado di porre il Cuore nelle cose del mondo.

 

La Virtù della Bilancia è la Contentezza, cioè la pienezza della Saggezza che conduce al Divino, che dona il Distacco, dalle circostanze contingenti della vita. 

 

La Virtù dello Scorpione è la Pazienza, e praticandola si giunge all’Intuizione, cioè la capacità di penetrare nelle cose per mezzo dello spirito, come l’aculeo dello Scorpione metamorfosa nella punta della freccia del Sagittario.

 

La Virtù del Sagittario è il Controllo della Parola che dona il Senso della Verità, in questo senso i Re Magi seguono il Senso di Verità, cavalcando da Oriente sui dromedari, seguendo la via tracciata dal Maestro, il Saggio del Fuoco Zarathustra. 

 

Per ogni esoterica sulla via occidentale, queste Virtù-Seme, quando coltivate individualmente, germogliano e porta alla maturazione della virtù stessa, che come una pianta fiorisce e fruttifica, rendendo i suoi frutti disponibili all’umanità per l’avanzamento nella sua evoluzione.

Le Virtù dello Zodiaco, il cammino dell'Anima nel corso dell'anno

€ 25,00Prezzo
IVA inclusa
  • Giorgio Tarditi Spagnoli

    Libero ricercatore di Scienza dello Spirito. È Counselor Biografico e Naturopata. Ha conseguito la laurea in Scienze Naturali e il dottorato in Scienze della Formazione, con una tesi in Psicologia Archetipale ed Evoluzione.